Inviaci la tua richiesta
Contattaci

Case rappresentate - eolico

Leosphere nasce in Francia nel 2004. È leader mondiale per le osservazioni atmosferiche remote che sfruttano la tecnologia LiDAR (laser radar).
L'azienda produce strumenti chiavi in mano e di semplice utilizzo per la misurazione remota del vento e per l'identificazione e localizzazione delle emissioni nell'aria di ghiaccio, cenere, polvere e fumo (aerosol).
I profilatori eolici WINDCUBE LIDAR permettono di raccogliere dati fino a 6 km: informazioni preziose per la realizzazione di studi anemologici in loco e remoti, per la verifica delle prestazioni energetiche delle turbine eoliche e per monitorare la produttività generale dei campi eolici. Sono inoltre strumenti utili alle agenzie meteo, agli aeroporti e agli istituti di ricerca meteo in quanto permettono di raccogliere dati relativi ad eventi climatici estremi (uragani, cicloni, ecc.).
Leosphere offre inoltre servizi ingegneristici associati a queste tecnologie (ricerche sul campo, sviluppo prodotti su richiesta).

FLIDAR© by FLIDAR N.V
Il FLiDAR è una stazione meteorologica offshore da 200 m progettata per le tecnologie marine di energie rinnovabili quali energia eolica offshore onda, maree. Il FLIDAR è sviluppato da FLIDAR N.V.
Leggi Tutto
WINDCUBE
Il WINDCUBE® utilizza la maggior parte delle unità di qualsiasi LIDAR impiegato nelle applicazioni di energia eolica.
Leggi Tutto
Wind Iris by Avent
Il Wind Iris è montato sulla sommità della "nacelle" della turbina eolica per un breve lasso di tempo. Misura la componente orizzontale del vento e la direzione dello stesso. Fornisce dati accurati per ottimizzare le prestazioni della turbina.
Leggi Tutto
WINDCUBE 100S/200S/400S
La gamma di prodotti WINDCUBE 3D LIDAR propone strumenti versatili in grado di soddisfare necessità diverse nei campi dell'energia eolica, della ricerca sul clima e della meteorologia.
Leggi Tutto
WINDCUBE 400S-AT
Il Lidar WINDCUBE®400S-AT rappresenta la risposta operativa ai rischi di windshear: effettua lo scan in tempo reale di tutte le zone potenzialmente pericolose entro lo spazio aeroportuale e individua turbolenze in un raggio di 10 km inviando alert automatici ai controllori del traffico aereo.
Leggi Tutto